Rivista telematica (www.statoechiese.it)
Online dal gennaio 2007
Menu

Articoli in Confessionismo

La Bielorussia alla ricerca della propria identità e il processo di confessionalizzazione dello Stato - di Giovanni Cimbalo

SOMMARIO: 1. Dal socialismo di Stato allo Stato confessionale - 2. L’Accordo di collaborazione con l’Esarcato della Chiesa ortodossa Russa in Bielorussia - 3. Le materie oggetto di accordo e la confessionalizzazione delle istituzioni e dello Stato - 4. Gli accordi con gli altri culti tradizionali - 5. Il prezzo dell’alleanza: la lotta alle nuove confessioni religiose attraverso la legge sulla libertà religiosa - 6. Alcune considerazioni finali.

Belarus in search of its identity and the process of confessionalisation of the State

ABSTRACT: The current piece analyzes the stages characterizing the transition from State socialism to State Confessionalism through the Collaboration Agreement between the Belorussian Government and the Exarcate of the Russian Orthodox Church in Belarus. The main subjects of the agreement and the confessionalisation process of the institutions are taken into account. The essay deals with the alteration of the basic functions of the Belorussian State, namely education, health services and assistancy to the segregating foundations, etc. Furthermore, the agreements with other traditional religious groups are relevant. In this regard, the law on religious freedom is mainly used to resist the spread of such new cults. The study is then finalized to highlight the existing link between the Russian Orthodox Church traditions and cultural heritage with the estabilishment of a national identity. This symbolic bond is then used to build the basis of a new State with strong religious features in sensitive matters such as the control over births, bridal affairs, cultural and social valuesin a nationalist and sovereignist key.

Scarica il testo completo in PDF

Il decennio 1958-1968: un decennio importante per la storia dei rapporti tra Stato e chiese in Italia - di Sergio Lariccia

SOMMARIO: 1. Premessa: fatti privati ed eventi storici di un decennio importante nella storia italiana - 2. Una tavola rotonda sul decennio 1958-1968 - 3. La disciplina costituzionale sui rapporti tra Stato e confessioni religiose. Un saggio recente sull’art. 7 della costituzione - 4. Nuova attenzione al tema dei rapporti tra Stato e Chiesa cattolica alla fine degli anni Cinquanta - 5. Il processo al Vescovo di Prato - 6. Il concilio Vaticano II e le trasformazioni della società italiana negli anni sessanta - 7. La morte di Togliatti. Le tendenze della giurisprudenza - 8. Il dibattito culturale e politico sulla riforma della legislazione ecclesiastica.

1958-1968: an important decade in the history of the relationship between “Stato e chiese” in Italy

ABSTRACT: Individuals and experiences that, in the years between 1958 and 1968, had an important influence on the civic and political growth of the author. The experience of the participation in a conference on the historical period of the decade from 1958 to 1968. The constitutional provision on relations between the State and the Catholic Church in second post-war Italy, seen in the evaluation of a book published in 2017: critical considerations. New focus was given to the issue of relations between the State and the Catholic Church in the late fifties. The trial of the Bishop of Prato in 1958. The Second Vatican Council from 1962 to 1965 and the transformation of Italian society in the 1960s. The death of Togliatti on 21st August 1964 and the political consequences for Italy. Tendencies in the jurisprudence on the theme of relations between the state and religious confessions. The cultural and political debate on the reform of ecclesiastical legislation. After 1968, in Italy as in other countries, the phenomenon of extraneousness between the legal state and the real state is highlighted.

Scarica il testo completo in PDF

Confessionismo e “libertad de cultos” nell’ordinamento della Repubblica Dominicana - di Antonio Ingoglia

SOMMARIO: 1. Il sistema costituzionale e concordatario – 2. Brevi cenni sulle radici storiche del confessionismo dominicano - 3. Il sindacato di costituzionalità sulle norme concordatarie, alla luce della sentenza della “Suprema Corte de Justicia” n. 6 del 2008 – 4. Verso una soluzione della questione matrimoniale: la legge n. 198 del 2011 sui matrimoni religiosi civilmente trascritti.

Scarica il testo completo in PDF

La fine del confessionismo e la laicità dello Stato. Il ruolo della Corte costituzionale e della dottrina - di Nicola Colaianni

SOMMARIO: 1. Il ruolo della Corte costituzionale – 2. Il ruolo della dottrina – 3. La lettura sistematica della giurisprudenza costituzionale – 4. La sentenza n. 203/89: la facoltatività soggettiva dell’insegnamento di religione cattolica – 5. Ascesa e declino del richiamo ad un principio supremo – 6. Il risarcimento della rottura costituzionale operata dall’art. 7 – 7. La laicità come valore e come principio – 8. Principî e regole: una digressione – 9. La laicità come principio di diritto positivo – 10. La sentenza da manuale sulla laicità: la n. 334/96 – 11. Il divieto di strumentalizzazione statale della religione – 12. Il divieto di strumentalizzazione ecclesiastica del diritto statale – 13. Principio di laicità e “principî non negoziabili” – 14. La laicità pluralista implementata dalla giurisprudenza costituzionale.

Scarica il testo completo in PDF

L’insegnamento della religione sotto il controllo della Corte Europea dei Diritti umani - di Maria Gabriella Belgiorno de Stefano

SOMMARIO: 1. Premessa – 2. La Corte Europea, il diritto all’istruzione ed il confessionismo statale - 3. Il Caso “Folgero” contro Norvegia – 4. La Norvegia e la clausola di vocazione cristiana – 5. Il Caso “Hasan e Eylem Zengin contro Turchia” – 6. La Sentenze della Corte europea e la laicità degli Stati membri – 7. L’Italia e “la ex religione dello Stato”.

Scarica il testo completo in PDF