Online journal (www.statoechiese.it)
Online from january 2007
Menu

A cinque anni dalla riforma dei reati in materia di religione: un commento teorico-pratico degli artt. 403, 404 e 405 c.p.

SOMMARIO: Parte prima: considerazioni generali sugli artt. 403, 404 e 405 c.p. - 1.1. L'evoluzione dei reati in materia di religione. - 1.2. Le "confessioni religiose": il problema della loro individuazione. - 1.3. La problematica individuazione del bene giuridico tutelato dai ‘nuovi’ delitti contro le confessioni religiose. - Parte seconda: il ‘nuovo’ art. 403 c.p. - 2.1. La dimensione plurioffensiva del delitto di “offese a una confessione religiosa mediante vilipendio di persone”. - 2.2. Elemento oggettivo. - 2.3. (Segue) in particolare, la persona-oggetto materiale. - 2.4. Elemento soggettivo. - 2.5. Questioni di legittimità costituzionale. - 2.6. Rapporti con altre figure di reato. - 2.7. Questioni di diritto intertemporale. - 2.8. Casistica. - Parte terza: il ‘nuovo’ art. 404 c.p. - 3.1. La riforma del 2006: il delitto di “offese a una confessione religiosa mediante vilipendio o danneggiamento di cose”. - 3.2. Il bene giuridico. - 3.3. Elemento oggettivo. - 3.4. (Segue) le cose-oggetto materiale. - 3.5. (Segue) le connotazioni spazio-temporali - 3.6. Elemento soggettivo. - 3.7. Questioni di legittimità costituzionale. - 3.8. Rapporti con altre figure di reato. - 3.9. Casistica. - Parte quarta: il ‘nuovo’ art. 405 c.p. - 4.1. Il bene giuridico tutelato dal delitto di “turbamento di funzioni religiose del culto di una confessione religiosa”. - 4.2. Elemento oggettivo. - 4.3. Elemento soggettivo. - 4.4. Consumazione e tentativo - 4.5. Circostanza aggravante e rapporti con altre figure di reato. - 4.6. Questioni di legittimità costituzionale. - 4.7. Sanzioni. - 4.8. Casistica.

Download in PDF format