L’8 per mille e il suo "inventore"

"A CHIARE LETTERE" - CONFRONTI
Valerio Tozzi
(ordinario di Diritto ecclesiastico nell'Università degli Studi di Salerno, Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione)

  L’8 per mille e il suo "inventore"

Ci voleva l’intelligenza e la sagacia di Silvio Ferrari per godere un incontro stimolante come quello del 24 febbraio, organizzato presso la casa editrice il Mulino a Bologna dai Quaderni di Diritto e Politica Ecclesiastica.
Il tema era “l’8 per mille”, di cui al fatidico art. 47, comma 2° e seguenti, del secondo accordo di revisione concordataria del 15 novembre 1984 (legge n. 222 del 1985).
Dopo trent'anni di vigenza di quell’istituto, Ferrari ha invitato a discuterne chi ne è considerato l’inventore (ma lui, modestamente, si dichiara semplice co-artefice, chiamando in causa gli altri Plenipotenziari governativi della Commissione paritetica incaricata della revisione concordataria).
Il professor Tremonti ha accettato, ed è venuto a discuterne in un consesso accademico e culturale, ma non propriamente di carattere politico.  

pdf Scarica il testo completo dell'articolo 

 
Ultimi contributi pubblicati
Freni Fortunato Codici di autodisciplina e libertà di coscienza: per una democrazia più partecipativa e solidale
Ponkin Igor V. Ponkina Alexandra A. Legal guarantees for the protection of the rights to life and to health care of the child extracted alive as a result of abortion
Taranto Salvatore L’insegnamento religioso nella scuola pubblica è compatibile con un modello politico liberale? Uno sguardo alla legislazione italiana
Bilotti Domenico Aspetti giuridici e teologici nelle attuali prospettive canonistiche sul matrimonio. Alcuni elementi
Campobello Francesco Gli enti ecclesiastici nell’Italia liberale: strategie politiche e normativa tra “escalation” e tentativi di “riconciliazione”
Casuscelli Giuseppe La nuova legge regionale lombarda sull'edilizia di culto: di male in peggio
Contributi 1 - 6 di 695  -  Tutti i contributi