A chiare lettere: Transizioni • L’otto per mille nella nuova relazione della Corte dei Conti: spunti per una riforma (di Giuseppe Casuscelli)

La Corte dei Conti - organo neutrale, autonomo e indipendente sia dal Governo sia dal Parlamento, con il compito istituzionale di sottoporre a controllo la gestione delle risorse pubbliche allo scopo di “perseguire l’utilizzo appropriato ed efficace dei fondi pubblici, la ricerca di una gestione finanziaria rigorosa, la regolarità dell’azione amministrativa e l’informazione dei poteri pubblici e della popolazione tramite la pubblicazione di relazioni obiettive” -, per la seconda volta ha reso pubblica, di agevole accesso e di piana comprensione la «Relazione concernente la “Destinazione e gestione dell'8 per mille: le misure consequenziali finalizzate alla rimozione delle disfunzioni rilevate”». Così facendo, la Corte ha osservato in concreto la regola dell’efficienza e della trasparenza amministrativa, e ha proseguito nell'intento informativo avviato con la pubblicazione della relazione dello scorso anno, confermandolo e rafforzandolo. 
 
Ultimi contributi pubblicati
Parisi Marco Verso una tutela nazionale e sovranazionale delle unioni (matrimoniali e civili) tra persone dello stesso sesso? Riflessioni a margine del caso Oliari e altri contro Italia
Scotti Valentina Rita The “Essential Practice of Religion” Doctrine in India and its application in Pakistan and Malaysia
Lariccia Sergio Diritti degli individui e diritti delle coppie in materia familiare
Oliosi Francesca La legge regionale lombarda e la libertà di religione: storia di un culto (non) ammesso e di uno (non?) ammissibile
Parlato Vittorio Rigor iuris e misericordia nel matrimonio delle Chiese ortodosse
Cimbalo Giovanni Denominazione della persona e appartenenza religiosa. Il nome arabo dei credenti musulmani
Contributi 1 - 6 di 740  -  Tutti i contributi