Online journal (www.statoechiese.it)
Online from january 2007
Menu

Latest issue

Dialogo interculturale e minoranze religiose in Europa al tempo del Covid-19. L’apporto degli ecclesiasticisti - ​ Salvatore Berlingò

SOMMARIO: 1. Il cambio di paradigma indotto dalla pandemia - 2. Complessità sociali e complessità giuridiche: le loro scansioni temporali - 3. L’obiettivo di “vivere insieme in una società democratica” - 4. L’esemplare negativo della pronunzia S.A.S. c. Francia - 5. La critica alla “cecità interculturale” del secolarismo - 6. La “laicità all’europea” e il principio del “dualismo giurisdizionale” - 7. L’apporto degli ecclesiasticisti: il contributo dell’ ‘accademia’ a una politica del diritto più inclusiva - 8. Il ritorno in auge dei paradigmi euro-mediterranei e gli sviluppi delle democrazie pluraliste.

Cross-cultural Dialogue and Religious Minority in Europe at the COVID-19's time. The Contribution of the Ecclesiasticists.

ABSTRACT: The spread of the pandemic COVID-19, together with the measures of social distance and lockdown, paradoxically have contributed to making the need to recognize what is in common between the most diverse realities increasingly felt. Europe has greater legal resources than other regions of the world to ensure genuine cross-cultural and pluralistic development of the democratic systems.

Download in PDF format

Il fondamento etico del diritto - ​ Carlo Cardia

SOMMARIO: 1. Premessa. I confini del diritto - 2. La dimensione etica, prima base dell’Ordinamento - 3. Il rapporto pubblico-privato, la stagione delle Riforme. Le nuove relazioni ecclesiastiche - 4. La laicità, fonte delle leggi, coerente con la dignità della persona.

Download in PDF format

Le Sezioni unite e l’‘indifferenza’ del giudizio sull’assegno divorzile al riconoscimento delle nullità canoniche: la tutela del “coniuge debole” nell’ordine matrimoniale dello Stato - ​ Jlia Pasquali Cerioli

1 - E' indiscutibile il ruolo crescente del diritto di matrice giurisprudenziale nel difficile percorso di armonizzazione dell'ordinamento ai principi di vertice della nostra democrazia, laica e pluralista. Tra le giurisdizioni superiori, la Corte di Cassazione ha raggiunto uno standing centrale, dimostrandosi interlocutore sensibile e attento nel 'dialogo silenzioso' con la dottrina. Gli ultimi anni contano numerosi provvedimenti che hanno segnato le tappe di un cammino di transizione verso traguardi di maturità sistematica, e coerenza assiologica, dell'ordine giuridico della Repubblica. Mi riferisco, per limitarmi ai casi più dibattuti, alle Sezioni unite civili del 2013 sull'obbligo (poi negato dal giudice delle leggi nella controversa sentenza n. 52 del 2016) di apertura per il Governo delle trattative con le confessioni religiose richiedenti; del 2014 sul carattere ostativo della convivenza ultratriennale al riconoscimento civile delle pronunce ecclesiastiche di nullità matrimoniale; del 2017 in materia di interpretazione rispettosa dell'art. 7, primo comma, Cost. del divieto di "ogni ingerenza" statale sugli enti centrali della Chiesa cattolica. Ancora, più recenti, spiccano l'ordinanza della prima sezione civile su diritto alla propaganda ateistica e divieto di discriminazioni e, a fine 2020, la sentenza della terza sezione civile su diritto all'autodeterminazione in materia di (rifiuto del testimone di Geova al) trattamento sanitario e libertà di professione della fede. (segue)

Download in PDF format

Anamnesi del mito primordiale e sua mimesi nel ‘teatro’ del sacro. Tradizione e invenzione nel protagonismo del culto: nuovi dubbi sulla ‘legge’ del celibato (e sulla disciplina del matrimonio) - ​ Francesco Zanchini

SOMMARIO: Avvertenza - 1. Preambolo - 2. Materiali per una ricerca antropologica sulla genesi dell’obbligo del celibato - 3 (segue) Perplessità su un simbolismo che incorpori dati costrittivi evidenti.

Download in PDF format