Rivista telematica (www.statoechiese.it)
Online dal gennaio 2007
Menu

Articoli in Libertà religiosa e alimentazione

Mense scolastiche e diversità religiosa. Il caso di Milano - di Maria Chiara Giorda

SOMMARIO: 1. Una doppia premessa: pluralismo religioso, cibo e scuola – 2. L’Italia, un paese “diverso” – 3. Milano: una città plurale? – 4. Mense scolastiche a Milano – 5. Descrizione della ricerca – 6. I risultati della ricerca nelle scuole statali – 7. Il caso della scuola ebraica – 8. Conclusioni.

Scarica il testo completo in PDF

Vie d’inclusione dei musulmani in Europa: marketing halal e banca islamica - di Michele Gradoli Maria del Carmen de la Orden de la Cruz Pilar Sánchez González

SOMMARIO: 1. Introduzione – 2. La presenza islamica in Europa – 2.1. Il livello di integrazione dei musulmani nelle città europee – 3. Marketing halal: analisi della religione come "nuova/vecchia" variabile della microsegmentazione – 3.1. Introduzione al marketing halal – 3.2. Interculturalità vs. Religione – 3.3. La religione come "nuovavecchia" variabile della microsegmentazione – 3.4. Marketing halal, un approccio europeo al mercato globale – 4. La banca islamica, strumento per l'inclusione finanziaria dei musulmani – 4.1. Il concetto di esclusione/inclusione finanziaria – 4.2. Misurare il livello di esclusione finanziaria. Un'analisi della situazione attuale – 4.3. Le iniziative per l'inclusione finanziaria a livello mondiale – 4.4. La banca islamica come strumento d’inclusione per i musulmani – 4.4.1. I principi etici della banca islamica – 4.4.2. Le potenziali della banca islamica come strumenti di inclusione sociale – 5. Conclusioni.

ABSTRACT: This work aims to highlight the obstacles of the social, political, economic and financial exclusion of the European Muslims in order to present eventual inclusive solutions. In Europe the Islamic presence is growing because of two main reasons: the immigration fluxes from Asia and from the Islamic Mediterranean countries and the high birth rates of the European Muslim families. Even if part of the European culture presents several features deriving from the Islamic heritage and even if the national and EU legislations present anti-discrimination laws and specific protections for religious freedom, the Muslims have been socially excluded. Furthermore, Islamophobia has been increasing since 9/11 and especially in the recent months after the jihadist attacks in Paris and Brussels. This feeling increased the exception of Muslims from the public and private life in the European countries. Because of these reasons nowadays it is necessary to improve the available normative tools and, at the same time, it seems crucial to adopt a multidisciplinary method that should involve the Islamic banking, that is fundamental for the development of the Islamic European entrepreneurs, or the halal marketing which considers religion as a new/old variable for the microsegmentation of the European market.

Scarica il testo completo in PDF

La tutela della libertà religiosa nelle carceri - di Sara Igina Capasso

SOMMARIO: 1. L'assistenza spirituale negli istituti di detenzione – 2. Segue: ministri di culto, simbolismo religioso e testi sacri – 3. Il diritto a un’alimentazione “religiosamente orientata” – 4. Uno sguardo all’Europa – 5. Brevi conclusioni.

Scarica il testo completo in PDF

Diritto e religioni nelle scelte alimentari - di Antonio Fuccillo Ludovica Decimo Francesco Sorvillo

SOMMARIO: 1 . Diritto, religioni, economie del cibo – 2. La libertà religiosa alimentare nelle “comunità separate”: 2.1 La situazione nelle mense degli istituti di detenzione. 2.2 Nelle mense ospedaliere. 2.3 Nelle mense scolastiche – 3. La libertà religiosa alimentare nello spazio privato: 3.1 Il caso del trasporto aereo. 3.2 Il caso del trasporto marittimo: la Convenzione internazionale sul lavoro marittimo (Maritime Labour Convention) - MLC 2006, e la Legge 2 agosto 1952, n. 1035 di Ratifica ed esecuzione della Convenzione I.L.O. n. 68 sul servizio di alimentazione a bordo della navi. 3.3 Il caso dell’offerta alberghiera – 4. Il commercio equo e solidale come “mercato etico” alimentare – 5. Appartenenza religiosa e regole alimentari: le influenze sulla produzione e sui consumi – 6. Diritto e religione nelle sfide della libertà alimentare.

Scarica il testo completo in PDF

Cibo, diritto, religione. Problemi di libertà religiosa in una società plurale - di Alessandro Ferrari

SOMMARIO: 1. Premessa – 2. Cibo e trasformazioni del religioso – 3. “Cibo religioso” e mercato – 4. “Cibo religioso” e diritti statuali – 5. Alcune osservazioni conclusive.

Food, Law, Religion. Religious Freedom Issues in a Global Society

ABSTRACT: The paper focuses on the contemporary relevance acquired by “religious food” and, in particular, on the relationship of this latter with freedom to religion. An overview of the topic of “religious food” highlights transformations of both religious communities and state legal orders and reveals the different role played and methods followed by different rights – the right to a free market and to religious freedom – in the protection of “religious practices”. The tension between a “neutral” commercial approach and a more institutional and religiously-oriented one seems to be a historical constant and still the main characteristic of this question.

Scarica il testo completo in PDF

Introduzione a “Cibo, diritto e religione in una prospettiva comparata” - di Salvatore Berlingò

Il contesto in cui si svolge il nostro Convegno ("Le Università per EXPO 2015") m'induce nella tentazione di introdurre il dibattito con un interrogativo provocatorio e, forse, in qualche modo impertinente: Una dieta mediterranea per la mensa delle religioni e delle credenze?" (continua)

Scarica il testo completo in PDF

La salute del christifidelis celiaco tra dieta gluten free e invalidità delle ostie quibus glutinum ablatum est - di Tiziana Di Iorio

SOMMARIO : 1. L’Eucarestia: “augusto” strumento per la salute dei christifideles nell’economia della salvezza - 2. La transustanziazione - 3. La malattia celiaca e l’unico rimedio terapeutico: la dieta gluten free - 4. Il christifidelis affetto dalla sprue celiaca tra dieta gluten free e pane mere triticeus - 5. Prime disposizioni sul divieto dell’uso di ostie quibus glutinum ablatum est - 6. La particola con “una minima quantità di glutine” - 7. Le vigenti prescrizioni sulla validità della materia eucaristica e l’uso di ostie a basso contenuto di glutine - 8. La normativa sulla comunione dei celiaci tra sospetti e apprezzamenti - 9. Ultime precisazioni sull’uso del pane con poca quantità di glutine - 10. Conclusioni.

The health of the christifidelis celiac between diet gluten free and invalidity of the hosts quibus glutinum ablatum est

ABSTRACT: The communion of celiac has aroused the attention of the Congregation for the Doctrine of the Faith for the direct connection between gluten, cause of the disease, and bread mere triticeus, precious element of the Eucharist. The complex matter concerns the impelling urgency to allow the christifidelis celiac to follow a super stricte gluten free diet, necessary way to the protection of his mental and physical health, without expelling him from the eucharistic banquet, indispensable instrument of salvation of his own soul. Therefore, in the saving mission of the Church called to the salus animarum of every man, without discriminating exclusions, direct specific norms are emanated to harmonize the dogmatic demands, connected to the Eucharestic, and the therapeutic needs related to mental and physical health of the faithful with the disease. Such norms have faced the validity of the eucharistic matter sealing the invalidity of the hosts quibus glutinum ablatum est , with a meaningful evolution, during the time. It stays, nevertheless, the suspect of an exhaustive solution of the question that induces to wish new interventions.

Scarica il testo completo in PDF